Auto a rate senza finanziamento: come acquistarla?

Acquisto auto senza finanziamento, ma con rate

Solitamente, quando si chiede di poter acquistare un’auto a rate, viene automatico pensare ad un prestito con relativi interessi. Tuttavia, per alcune case automobilistiche, e solo per alcuni modelli, è possibile suddividere la cifra intera a rate senza dover richiedere un finanziamento, contando sulle sole proprie finanze.

L’acquisto di un’auto a rate senza finanziamento può avvenire in diversi modi: cessione del quinto, leasing, maxi rata finale. Va sottolineato, comunque che al prezzo finale di acquisto vanno aggiunti gli interessi maturati dal pagamento dilazionato.

Cosa cambia, dunque, da un normale finanziamento? In sostanza, nulla. In questo caso, infatti, è il concessionario ad anticipare i soldi, o comunque, a concedere al suo cliente l’utilizzo del bene pur non avendo ancora terminato il pagamento dell’automobile. Gli interessi, inoltre, sono in alcuni casi decisamente più bassi rispetto quelli richiesti da una finanziaria. Infine, con questo metodo di pagamento non vengono richieste particolari garanzie.

L’addebito delle rate verrà effettuato immediatamente sul conto, così, il cliente non avrà necessità di dover portare fisicamente i soldi al concessionario ogni mese.

Tuttavia, acquistare un’auto a rate senza finanziamento può avere dei pro e dei contro, in quanto l’acquirente deve poter contare solo e unicamente sulle proprie finanze.

Potrebbe interessarti anche…

iPhone senza busta paga: dove e come acquistarlo a rate?

Materassi a rate senza busta paga: dove acquistarlo e come?

Finanziamento con busta paga a tempo determinato

Prestito tra parenti senza interessi: legge, contratto e accordi

Prestito senza controllo CRIF: è possibile? Ecco come fare

Prestito ipotecario senza reddito: che cos’è e come funziona?

Prestito cambializzato senza busta paga: come si può richiedere?

Mutuo senza busta paga: si può? Informazioni e richiesta

Comprare un’auto a rate senza finanziamento: pro e contro

Acquistare un’auto a rate senza finanziamento ha sicuramente il vantaggio di non dover richiedere in prestito una determinata cifra di denaro presentando garanzie, soprattutto se non se ne ha la possibilità.

Tuttavia, va tenuto conto del grosso svantaggio di dover pagare gli interessi pur non avendo chiesto un prestito alla finanziaria. Richiedendo un pagamento a rate, infatti, si chiede al concessionario di poter dilazionare la cifra finale di acquisto, pur entrando in possesso del veicolo prima di aver terminato il pagamento. Chi decide di acquistare un’auto a rate, quindi, andrà a pagare una cifra leggermente maggiore dell’effettivo valore dell’auto.

Acquistare un’auto a rate, permette però di poter dilazionare la spesa. Chi non può contare su grandi finanze, ha comunque la possibilità di acquistare l’auto, magari rinunciando ad una piccola parte del proprio stipendio, oppure destinando parte di una rendita o dei propri risparmi alla spesa mensile per l’acquisto dell’auto.

L’acquisto di un’auto a rate, ad ogni modo, implica l’acquisizione di un debito che può durare da diversi mesi a svariati anni. L’acquisto di un’auto a rate, dunque, potrebbe comportare un grosso rischio economico, che sarebbe meglio evitare se non si ha la certezza di poter risarcire il debito.

comprare auto a rate senza finanziamento

In quali casi conviene acquistare un’auto a rate senza finanziamento

Acquistare un’auto a rate senza finanziamento significa prendere possesso di un veicolo dilazionando la sua spesa finale, senza esser costretto a presentare particolari garanzie.

Conviene effettuare l’acquisto con questa pratica se realmente si può contare su entrate occasionali, o redditi diversi dallo stipendio, oppure se si può contare su solidi risparmi.

In alternativa, chi ha un lavoro a tempo indeterminato, può comunque acquistare l’auto a rate senza aprire un finanziamento, effettuando la cessione del quinto, dovendo quindi pagare interessi decisamente inferiori rispetto a quelli che richiede una finanziaria.

Chi acquista un veicolo senza l’apertura di un finanziamento ha, quindi, la certezza di poter pagare l’auto, e di risarcire il debito al concessionario senza richiedere soldi in prestito. I soldi necessario all’acquisto dovranno, infatti, derivare unicamente dalle finanze e dalle capacità dell’acquirente.

Cessione del quinto

La cessione del quinto è un valido metodo per poter acquistare un’auto a rate, senza alcun rischio, senza dover presentare particolari garanzie, e senza dover pagare interessi eccessivamente alti.auto a rate senza finanziamento

La cessione del quinto, però, è destinata a chi ha un lavoro a tempo determinato o indeterminato, e quindi può contare su una busta paga.

Questa modalità prevede che l’acquirente ceda un quinto del proprio stipendio alla concessionaria, al fine di pagare le rate dell’auto, e quindi al risanamento del debito. Il costo delle rate verrà trattenuto direttamente dalla busta paga, e può avere una durata dai 24 ai 120 mesi.

Nel caso di contratto a tempo determinato, questo deve avere una durata minima di 24 mesi, e comunque deve avere un tempo sufficientemente lungo a coprire l’intero costo dell’auto. Chi ha un contratto di dodici mesi, quindi, non può scegliere la cessione del quinto per l’acquisto dell’autoveicolo.

A differenza di alcuni finanziamenti, la cessione del quinto può essere scelta anche da chi percepisce la pensione, e quindi non ha una busta paga. In questo caso, l’acquirente si impegna a pagare un quinto della pensione mensile percepita, e di inviarlo alla concessionaria.

La cessione del quinto prevede la sottoscrizione di una polizza della vita, e di una polizza che intervenga in caso di perdita di lavoro. In questo modo, nel caso l’acquirente dovesse riscontrare problemi finanziaria a causa di un licenziamento, o del fallimento dell’azienda, la concessionaria potrà comunque ottenere il risarcimento del debito.

Leasing o noleggio auto

Il leasing è un particolare contratto d’affitto, in cui il cliente, in questo caso denominato utilizzatore, può usufruire del veicolo per un determinato periodo di tempo pagando una determinata somma di denaro. In questo caso, però, non si tratta di un vero e proprio acquisto, in quanto il richiedente ha la concessione ad utilizzare il veicolo del concedente solo per un tempo limitato. Al termine del contratto, il concedente rientrerà in pieno possesso dell’auto.

Questo tipo di contratto, spesso, prevede determinate clausole, come un chilometraggio massimo, o la sottoscrizione di particolari polizze per il risarcimento di eventuali danni in caso di sinistro.

Nel caso l’utilizzatore vorrà proseguire ad utilizzare il veicolo alla fine del contratto, dovrà procedere al pagamento di una maxirata finale, e procedere con l’acquisto dell’auto.

Va sottolineato, comunque, che il prezzo finale dell’auto risulta più alto rispetto al pagamento in un’unica soluzione, a causa degli interessi che prevede il canone del leasing.

Similmente, il noleggio auto, prevede che l’utilizzatore abbia la possibilità di utilizzo del mezzo per un dato periodo di tempo. Quest’ultimo, però, ha una durata medio – breve, che varia dai tre ai dodici mesi. Alla fine del contratto, il concedente rientra semplicemente in possesso del veicolo senza possibilità di acquisto da parte dell’utilizzatore.

Il noleggio è pensato per chi non necessita di un’auto per lunghi periodi, o per chi non desidera acquistare il bene. Può essere utile anche per chi preferisce provare i nuovi modelli, o comunque per chi desidera effettuare dei confronti su più modelli di auto, prima di procedere all’acquisto effettivo.

Acquistare un’auto a rate senza finanziamento con maxi rata finale

L’acquisto di un’auto a rate, senza intervento della finanziaria, e quindi l’apertura di un finanziamento, prevede il pagamento di una maxi rata finale.

Alcune concessionarie, infatti, consentono la dilazione della spesa senza coinvolgere alcuna finanziaria, purché questo non sia fatto nel lungo periodo (solitamente il pagamento delle rate è previsto per un tempo massimo di tre o cinque anni), e l’ultima sia di importo superiore alle precedenti per poter chiudere il debito.

Anche in questo caso sono previsti degli interessi, seppur inferiori rispetto a quelli richiesti dalle finanziarie. La concessionaria, tuttavia, potrebbe richiedere delle garanzie specifiche, come la consegna dell’ultima busta paga, e l’addebito diretto su conto corrente.

In alcuni casi, in presenza di particolari offerte, vi è la possibilità di non pagare la maxi rata finale, e di restituire l’auto. In quest’ultimo caso, la concessionaria rientrerà in possesso dell’auto come, e il cliente non dovrà più nulla. Questa possibilità, però deve essere specificata nel preliminare d’acquisto, insieme ad eventuali clausole di chilometraggio annuo massimo. Se questa opzione non viene espressamente dichiarata in fase di acquisto, infatti, l’acquirente sarà costretto a tenere l’auto, e a procedere al pagamento della maxi rata finale.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.