Assicurazione auto a rate senza busta paga: come farla?

Come pagare l’assicurazione auto a rate senza garanzie

L’RC Auto, Assicurazione per la Responsabilità Civile verso terzi è prevista dall’articolo 2054 del C.C. E è obbligatoria dal giugno 1971 in base a quanto disposto dalla Legge 990 del 24/12/69. Avere una polizza attiva, quindi, è indispensabile per la circolazione dei veicoli a motore: non averla significa violare la normativa vigente ed essere passibili di una sanzione compresa tra 866 e 3.464 euro, della decurtazione di 5 punti dalla patente di guida e del sequestro del veicolo. Insomma, se essere assicurato è indispensabile per la tua sicurezza (e quella altrui), esserlo ti permette anche di scansare questi spiacevoli inconvenienti.

Il costo dell’assicurazione auto dipende da vari fattori: dalla Regione in cui risiedi, dalla tua età, dagli anni di esperienza alla guida, dal modello di automobile. I prezzi, specie se sei un giovane neopatentato, sono proibitivi e pagare il premio in unica soluzione (ma anche in 2) può diventare un impegno economico troppo gravoso, specie se non hai un lavoro dipendente. Il mercato del settore lo sa bene ed è per questo che ti offre la possibilità di stipulare l’assicurazione auto a rate senza busta paga. Ci sono diverse opzioni a tua disposizione: dalla polizza temporanea a quella acquistata con l’utilizzo della carta di credito o di una finanziaria collegata all’assicurazione. Vale davvero la pena dare uno sguardo un po’ più da vicino per trovare la soluzione più adatta alle tue esigenze.

Potrebbe interessarti anche…

iPhone senza busta paga: dove e come acquistarlo a rate?

Materassi a rate senza busta paga: dove acquistarlo e come?

Finanziamento con busta paga a tempo determinato

Prestito tra parenti senza interessi: legge, contratto e accordi

Prestito senza controllo CRIF: è possibile? Ecco come fare

Prestito ipotecario senza reddito: che cos’è e come funziona?

Prestito cambializzato senza busta paga: come si può richiedere?

Mutuo senza busta paga: si può? Informazioni e richiesta

Assicurazione auto a rate senza busta paga: le polizze temporanee

Una delle alternative che sta prendendo sempre più piede e che viene richiesta sempre più di frequente da chi desidera un’assicurazione auto a rate senza busta paga è quella della polizza temporanea. Un prodotto moto flessibile che ha una durata limitata nel tempo e che è pagabile mensilmente, bimestralmente o trimestralmente In base alla durata) Ricordiamo che non si tratta di un finanziamento ma di un prodotto che ti agevola proprio perché dura meno e, quindi, ha costi più contenuti.

Scegliendo questa soluzione risparmierai su quelli che sono i costi legati alla copertura obbligatoria. Ricorda, comunque, che i costi “al giorno” sono comunque più elevati rispetto alla polizze annuali. Una polizza trimestrale è indubbiamente molto più semplice da richiedere senza necessità di un documento di reddito: l’impegno economico è più basso per cui l’agenzia stessa, nella maggioranza dei casi, si occupa dell’erogazione della cifra necessaria per assicurare la vettura attivandone la rateizzazione e l’addebito diretto sul tuo conto corrente.

Assicurazione auto a rate senza busta paga diretta o con finanziaria

Se sei un cliente della tua agenzia di assicurazione da diverso tempo ed hai, quindi, stabilito con essa un rapporto di fiducia, è possibile che ti venga data la possibilità di stipulare un’assicurazione auto a rate senza busta paga diretta. Cosa significa? La tua agenzia, conoscendoti, non avrà remore nel prendersi carico un finanziamento non coperto ma basato esclusivamente sulla fiducia che hai costruito negli anni. Questo vale, è bene ricordarlo, soprattutto per le polizze di importi medio-bassi.

E per il resto? Sono sempre di più le compagnie che si appoggiano a società finanziarie e consentono di dilazionare l’intero importo della propria polizza. Una volta ottenuto il credito, rimborserai le rate direttamente alla finanziaria che avrà, nel frattempo, saldato per intero la tua RCA. Questo è quanto avviene con i classici prestiti al consumo. Nella maggioranza dei casi le rate saranno senza interessi e in 10 mesi (anziché 12). L’esempio più conosciuto, in tal senso, è quello di Finitalia, società finanziaria cui si appoggia una delle agenzie di assicurazioni più conosciute in Italia, UnipolSai.

assicurazione auto a rate

Fare l’assicurazione auto a rate senza busta paga con piccolo prestito

Se non hai intenzione di affidarti alla finanziaria della tua compagnia assicuratrice o, semplicemente, quest’ultima non prevede la possibilità di acquistare un’assicurazione auto a rate senza busta paga, una delle alternative più gettonate è quella di ricorrere ad un piccolo finanziamento esterno. Anche in questo caso, per richiedere una piccola somma senza la necessità di una busta paga non dovresti trovare particolari difficoltà anche se comunque dovrai sempre dimostrare di poter contare su un reddito e, quindi, di poter far fronte al pagamento delle rate. Documenti accettati sono, ad esempio, la certificazione unica così come il cedolino della pension o la percezione di assegni periodici (come quello dell’ex coniuge).

Tra le alternative più utilizzate per  ottenere un piccolo prestito e poi, magari, utilizzarlo per pagare l’assicurazione auto c’è quella del Miniprestito Bancoposta per i clienti Pospepay Evolution. Una soluzione che ti consente di richiedere un importo di 1.000, 2.000 e 3.000 euro rimborsandolo in un totale di 22 rate da, rispettivamente, 50, 100 e 150 euro. Un piccolo prestito soggetto, quindi, ad un tasso di interesse e che potrai richiedere se sei titolare di una Postepay Evolution, sei residente in Italia e hai un’età compresa tra i 18 e i 76 anni. I tempi di approvazione? Molto brevi con accredito della somma richiesta direttamente sulla tua carta.

Assicurazione auto rateale senza reddito su carta di credito o RID

E se utilizzassi una carta di credito per pagare la tua assicurazione auto a rate senza busta paga? È una soluzione che puoi iniziare a prendere in considerazione dal momento che, se non ne possiedi già una, sono diverse le banche e le finanziarie che rilasciano carte di credito anche a chi non ha un lavoro dipendente. Grandi nomi del settore come, ad esempio, Compass.. Proprio con Carta Easy Compass, ad esempio, potrai avere un fido di 1.500 euro da utilizzare per pagare la tua assicurazione a rate (in questo caso dovrai avere tra i 18 e i 72 anni e fornire un giustificativo del reddito).

 

Ricorda sempre che la carta di credito è una soluzione più “costosa” rispetto ad un classico finanziamento dal momento che i tassi di interesse sono molto più alti (e normalmente compresi tra il 14 e il 24%). Massima attenzione, poi, alle date di scadenza delle varie rate: se gli addebiti non vanno a buon fine, la polizza che hai contratto andrà in sospensione automatica fino alla regolarizzazione della tua posizione.

 

Hai mai pensato di poter pagare l’assicurazione a rate senza busta paga addebitandone gli importi direttamente sul tuo conto corrente tramite RID? È un’opzione disponibile benché non tutte le agenzie di credito siano ancora disposte a concederla. Prima di dare per scontata questa modalità, quindi, è bene chiedere alla banca se offre questo servizio e, quindi, procedere con la richiesta. Sarà la banca stessa a verificare la nostra affidabilità creditizia e, in base a questa, autorizzare i pagamenti rateizzati anche se non disponi di redditi fissi.

 

Assicurazione auto a rate senza busta paga con Paypal

Disponibile per alcuni servizi, tra cui potrebbe esserci proprio la tua assicurazione auto, Paypal (tra gli strumenti di pagamento più utilizzati online) ti permette di dilazionare i tuoi pagamenti in 3 comode rate mensili. Si tratta del nuovo “Paga in 3 rate”, senza interessi e senza alcun costo di gestione. Una volta effettuata la transazione, sull’app di Paypal visualizzerai tutti i dettagli e potrai anche decidere di pagare la rata in anticipo senza alcun costo aggiuntivo. L’analisi della richiesta è velocissima ed in un paio di secondi saprai se la tua è stata approvata.assicurazione auto a rate senza busta paga

 

Il servizio è disponibile per piccoli importi, da 30 a 2.000 euro e quindi buona parte delle polizze auto rientrano in questo range. Pagherai la prima rata al momento stesso in cui la tua richiesta di rateizzazione verrà approvata mediante addebito su carta o conto corrente associati al conto Paypal. Nello stesso momento verrà acquistata anche la tua polizza auto a rate senza busta paga. Gli altri due pagamenti saranno dovuti dopo 30 e 60 giorni. Attenzione a rispettare le scadenze che, comunque, ti verranno ricordate da Paypal stessa a pochi giorni dall’addebito. Sarai certo, così, che la tua polizza non andrà incontro a sospensione per mancato pagamento.

 

Se pensavi che non ci fossero possibilità di pagare la tua assicurazione auto a rate senza busta paga, hai compreso che così non è! Date le caratteristiche del mercato del lavoro e data la necessità di una sempre maggiore flessibilità anche in questo settore, le alternative cui puoi rivolgerti non mancano. Il vantaggio maggiore sarà indubbiamente quello di non sentire eccessivamente il peso del pagamento in unica soluzione ed il sollievo di poter saldare la tua polizza in comode rate (a volte anche molto piccole). Se poi deciderai di chiedere un piccolo prestito, potrai anche disporre di ulteriore liquidità con cui, magari, realizzare qualche altro piccolo progetto! Importante: ricorda di rispettare sempre la scadenza delle rate, ne va della tua credibilità sul piano finanziario e della possibilità di richiedere ulteriori finanziamenti in futuro.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.